L’HOMO SAPIENS HA UN LEGAME OMBELICALE CON LA PIU’ ALTA ESPRESSIONE DELLA NATURA.

  L’HOMO SAPIENS HA UN LEGAME OMBELICALE CON LA PIU’ ALTA ESPRESSIONE DELLA NATURA.

L’homo sapiens è umano, non libero in corpo mente e spirito, dal legame ombelicale con la natura.

L’uomo VOLUPTAS, essendo la più alta espressione della natura dovrebbe sempre vivere secondo natura e di tutto ciò che è naturale: la natura non fa sconti e il progresso, per la gran parte,  ha penalizzato la qualità della vita umana. La consapevolezza del legame ombelicale con la natura e il libero arbitrio responsabile hanno dato all’homo sapiens la facoltà   di apprendere dalle esperienze, ma non sempre fa di queste il miglior uso nel fare le sue scelte.

 Buon umore, movimento armonioso, dieta variata con  alimenti genuini, ambiente naturale non inquinato, relazioni sociali positive, sono le condizione di vita vissuta  in salute dai longevi.

Mancanza di spontaneità, eccesso di inquinamento, pensieri ossessivi, rancori, odio, avidità, gelosia, vessazioni, preoccupazioni sono stati d’anima e mentali che creano tensioni nervose e muscolari, ansia, panico,  che disturbando  la circolazione energetica, disturbano anche il metabolismo, la fisiologia della salute del corpo e la qualità della vita.

Un appropriato modo di pensare e di agire ( naturalmente di buon senso), attività fisica, luce solare, alimenti idonei, naturali e genuini, insieme a acqua, aria e relazioni sociali positive ci assicurano un corpo e una mente sana.

Il buon senso dipende anche dalla conoscenza, volontà e rispetto per se stessi.

La conoscenza e il rispetto dei bisogni del corpo e della mente è questione di istruzione, sensibilità fisica e intellettuale: personalità.

La persona vincente possiede una personalità vincente e percorre la strada vincente della vita. Il vincente è la persona accolta, accogliente e in salute sufficiente.

Le conoscenze salutari ci dicono di bere ogni giorno dai sei a otto  bicchieri di acqua senza fluoro. Una virilità duratura si ottiene con proteine e minerali, cioè pesce e cacciagione (la carne di manzo è da mangiare non  più di una volta alla settimana, la verdura a foglia verde non deve mancare dalla dieta.

Nel preparare i nostri pasti dobbiamo tenere presente di non abbinare alle proteine la frutta dolce, zuccheri  o carboidrati. Questi abbinamenti danno come risultati processi fermentativi, digestione lenta e difficile, cattiva alimentazione, muco, intossicazioni e malattie.  

Vi sono combinazioni alimentari che consentono la digestione e assimilazione completa delle sostanze necessarie al processo vitale.

Cercare di evitare tutto ciò  che non è naturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code