TABELLE DEI NUTRIENTI NEGLI ALIMENTI

La vita si realizza dell’ambiente di cui sopravvive. I pilastri della sopravvivenza sono la nutrizione, il movimento, il comportamento: ciò che per l’uomo chiamiamo stile di vita.

 Mangiare genuino e equilibrato è salutare. La salute è determinante la qualità della vita. La conoscenza è utile e il buonsenso è indispensabile alla salute. Mangiare equilibrato significa mangiare le quantità e i tipi di cibo che la nostra salute ci chiede.

Gli esperti hanno classificato i cibi nei due grandi gruppi di nutrienti in essi contenuti: macronutrienti e micronutrienti. Questi   due grandi gruppi sono stati suddivisi in gruppi più specifici: carboidrati (glucidi),  grassi (lipidi), proteine (protidi), acqua; micronutrienti: sali minerali, vitamine. Le fibre appartengono maggiormente alla classe dei carboidrati, ma non solo.

La natura ha stabilito, in relazione all’età, il fabbisogno giornaliero di nutrienti e le proporzioni salutari tra di loro nella misura necessaria (senza sprechi) per  la lotta per sopravvivere, per la crescita e la ricostruzione dell’organismo. I quantitativi dei consumi sono proporzionati alla statura dell’organismo, nel suo peso normale (secondo Brocca), e al lavoro che esso svolge. Per una statura (in peso normale) di kg 70 e in attività non sedentaria sono previsti g. 50 di carboidrati, g. 75 di grassi, g. 56 di proteine ripartite in parti uguali tra acidi grassi, monoinsaturi e polinsaturi. Per le fibre sono previsti g. 30/40 al giorno per un corpo che pesa kg 70. Le proporzioni tra i vari nutrienti sono: carboidrati (glucidi) 30%/55% ; grassi (lipidi) 30%/35%; proteine (protidi) 10%/15%;

Le fibre sono prive di valore nutrizionale per l’uomo, ma lo loro presenza nella dieta è importante per la salute: sono il migliore rimedio naturale conto la stitichezza; facilitano le funzioni dell’intestino; prevengono i tumore al colon e al retto; riducono il colesterolo.

Combinare le pietanze in modo che contengano le quantità salutari di nutrienti calcolate riferendosi alle tabelle riportate in queste pagine..

Se vuoi riuscire a stare in forma il tuo menù giornaliero deve essere adattato al tuo stile di vita e al tuo metabolismo. Stile di vita, metabolismo e soddisfazione esistenziale   sono interdipendenti e pilastri del benessere.

Facendo tuo il METODO VOLUPTAS CLUB (programma d’ istruzione) costruisci il tempio del tuo  benessere.

 TABELE DEI NUTRIENTI NEGLI ALIMENTI

   1/A-B
  2/ B-C
   3/C-C
  4/C-C
  5/ C-C
   6/C-F
  7/F-F
  8/F-G
  9/G-L
  10/L-M
  11/M-M
  12/M-M
   13/N-P
  14/P-P
  15/P-P
 
16/P-P
  17/P-R
  18/R-S
  19/S-S
   20/S-S
  21/T-V
  22/V-Z
  

cicoria molto acida – melanzana basica -licitina di soia basica – olio di oliva basico = pietanza con bilanciamento acido basico

TABELLE DEGLI ALIMENTI NON ABBINABILI NELLA STESSA PIETANZA O PASTO.

Latte, formaggio e uova, per chi le mangia,       2  o max 3    volte alla settimana, al mattino, al tegamino e/o la coque, cioe’ con il rosso non cotto.miele, frutta fresca o secca
Cereali e legumi            (questi ultimi, da 2 a 3 volte alla settimana)castagne o banane
Cereali, grano, (spaghetti, tagliatelle, ecc.), mais, riso, avena, ecc.,
molto meglio i chicchi e le farine biologiche ed integrali
patate e tutti i tipi di pasta
Cereali e alimenti ricchi di fecolafrutta acida
Frutta oleosa o olifrutta dolce e zuccheri
Carne di tutti i tipi (se possibile abolirle o per lo meno ridurle a pochissimi pasti al mese), crostacei, pesce      (meglio il pesce che la carne)frutta fresca e dolce
Vini e salecocomeri, anguria e latte
Limoni, altra frutta acida ed aceto, pomodori, castagne, banane,cerealialimenti ricchi di fecola, latte e legumi
Latteverdura cruda, ortaggi o frutta sugosa
Uovaformaggio o latte
Fruttaortaggi
Miele e zuccheroortaggi
Olive o nocimiele, zucchero o frutta dolce
20062016 alimenti da non combinere 011 - Copia copia

————————————–

FIBRE in  ogni 100 g. di alimento. 

Le fibre permettono di avere le feci facili da espellere; sono il miglior rimedio naturale contro la stitichezza; facilitano il funzionamento dell’intestino; riducono il colesterolo; prevengono la formazione dei calcoli alla vescica biliare;  prevengono il tumore al colon e al retto.

Le fibre sono prive di valore nutrizionale per l’uomo, la loro presenza nella dieta è fondamentale per la salute.

PER APRIRE CLICCA SULLA  TABELLA